Pubblicità


 

 

Una piccola canaglia

Nonostante la trippa sia stata ultimamente rivalutata, l'immeritata fama che ancora aleggia su questa pietanza riaffiora qua e l. Esempio lampante il film americano di John Hughes con James Belushi "Curly Sue" uscito nelle sale cinematografiche italiane nel 1991 con il titolo di "La tenera canaglia": Belushi nella parte di un senzatetto, si trova, dopo alterne vicende, sbarbato e rivestito a mangiare in un ristorante di lusso e viene schernito dal fidanzato ricco e snob della bellissima bionda che lo ha invitato a cena, il quale, guardando con disprezzo nel suo piatto, gli chiede "What did you order? Beans?" (Cosa hai ordinato? Fagioli?). Ebbene i doppiatori nostrani del film in questione hanno pensato bene di caricare la dose e visto che il riferimento ai fagioli non sembrava sufficientemente "dispregiativo" gli hanno fatto pronunciare: "Lei cosa mangia? Trippa?".


 La trippa al cinema - La trippa si trova menzionata fin dalle prime comiche degli anni Venti, ma si ritrova poi anche in produzioni successive e di ogni genere cinematografico: dai divertenti cortometraggi muti in bianco e nero degli albori dunque alle commedie sia italiane che straniere, dalle soap opere asiatiche ai film dell'orrore di serie B, perfino in film di fantascienza.


Since June 2008 - © Aerostato, Seattle - All Rights Reserved.