Pubblicità


 

 

 

 

Un sito e un libro per gli appassionati di trippa

Sull'onda del successo di "Troppa trippa", a grande richiesta abbiamo deciso di aprire un sito Internet interamente dedicato a quello che viene simpaticamente apostrofato come il "quinto quarto". Questa collezione di 377 pagine elettroniche si propone di raccogliere, integrare e presentare nuovo materiale, idee, notizie e ricette insolite - grazie anche alla preziosa collaborazione dei lettori - come parte del processo di pubblicazione delle prossime edizioni cartacee, coinvolgendo appassionatamente in una comunità virtuale tutti quelli che non battono ciglio di fronte alla trippa, anche se è troppa.


Il più recente Quaderno pubblicato

Tutti i Quaderni di TroppaTrippa.com


Gli articoli più letti

 Una ricetta americana di trippa del tempo di guerra - Il libro americano del 1941 "Food facts for the kitchen front" interamente dedicato alla cucina per il tempo di guerra, propone una ricetta di trippa con sedano che ricorda da vicino la tradizionale trippa con cipolle inglese.
 Lo spettacolo deve continuare - Sulla pietra tombale di un cimitero inglese, pur lamentando la scomparsa del marito, la moglie approfitta della funesta occasione per promuovere la tripperia di famiglia, che resta aperta nonostante il lutto.
 Niente trippa ai lebbrosi - Secondo "Il tesoro della sanità" del medico romano Castor Durante da Gualdo, pubblicato nel 1588, la trippa lessata aveva notevoli proprietà curative... a patto di non avere la lebbra.
 Oscenità da trippaio - Il trippaio, quale individuo intimamente associato alla trippa, è sempre stato oggetto di apprezzamenti poco gentili e disprezzato dai detrattori del quinto quarto. Ma non è sempre colpa sua, come illustra un articolo del secolo scorso.
 1923: l'anno della trippa gratis - Quando nel 1923 in Nuova Scozia venne deciso di adottare la guida all'europea, i buoi che tiravano i carretti, metodici di natura ed abituati a muoversi sulla sinistra, furono vittime di un alto numero di incidenti, tanto che il 1923 viene ancora ricordato dai canadesi come "The year of free beef", ovvero "l'anno della carne gratis".


Since June 2008 - © Aerostato, Seattle - All Rights Reserved.