Pubblicità


 

 

 

 

Un sito e un libro per gli appassionati di trippa

Sull'onda del successo di "Troppa trippa", a grande richiesta abbiamo deciso di aprire un sito Internet interamente dedicato a quello che viene simpaticamente apostrofato come il "quinto quarto". Questa collezione di 377 pagine elettroniche si propone di raccogliere, integrare e presentare nuovo materiale, idee, notizie e ricette insolite - grazie anche alla preziosa collaborazione dei lettori - come parte del processo di pubblicazione delle prossime edizioni cartacee, coinvolgendo appassionatamente in una comunità virtuale tutti quelli che non battono ciglio di fronte alla trippa, anche se è troppa.


Il più recente Quaderno pubblicato

Tutti i Quaderni di TroppaTrippa.com


Gli articoli più letti

 La trippa al Polo Sud - Fra le vettovaglie imbarcate sulla nave Nimrod salpata il 1 gennaio 1908 dal porto di Lyttelton in Nuova Zelanda alla volta dell'Antartide, l'esploratore britannico Ernest Shackleton fece stivare anche 196 libbre di trippa in scatola, per sé ed i diciassette uomini del suo equipaggio.
 Una ricetta americana di trippa del tempo di guerra - Il libro americano del 1941 "Food facts for the kitchen front" interamente dedicato alla cucina per il tempo di guerra, propone una ricetta di trippa con sedano che ricorda da vicino la tradizionale trippa con cipolle inglese.
 La trippa sui piatti - Non sempre quando si parla di "piatti di trippa" si fa riferimento a scodelle fumanti di busecca in umido della mezzanotte di Natale. A volte si parla proprio del piatto inteso come recipiente. Ecco una collezione di piatti italiani e stranieri dedicati alla trippa ed alle sue ricette.
 La trippa di Fernando Pessoa - Fernando António Nogueira Pessoa, uno dei maggiori letterati di lingua portoghese nonché uno dei poeti piů rappresentativi del XX secolo, dietro l'eteronimo di Álvaro de Campos ci ha regalato una poesia interamente dedicata alla trippa.
 Non toccate le mucche! - Il divieto di cibarsi di carne bovina risale ai Veda, l'antichissima raccolta di testi sacri del ventesimo secolo avanti Cristo diventata successivamente di primaria importanza per gli induisti. Lo stesso termine "aghnya", che indica la mucca da latte, significa in sanscrito "colei che non si può macellare".


Since June 2008 - © Aerostato, Seattle - All Rights Reserved.